Truccarsi da uomo – come dobbiamo farlo noi maschi?

Truccarsi da uomo? La società spesso impone delle norme, in base a tendenze comuni, che noi automaticamente associamo a determinati ambiti e sfere di conseguenza creando delle barriere mentali che determinano e regolano i nostri pensieri, credenze e convinzioni. In base al nostro grado di apertura mentale a pregiudizi e preconcetti si determina la nostra capacità di essere più liberi, ossia di avere la coscienza critica e razionale di giudicare qualcosa con una mente frivola da pregiudizi.

Pregiudizi sul make up

Un esempio è l’utilizzo di cosmetici, specificatamente trucco, se così si vuol chiamare che è visto, totalmente, come un qualcosa riservato solo ed esclusivamente alle donne. Analizzando il “make up” da una prospettiva critica e razionale non si può che capire che l’utilizzo di prodotti di quel tipo non vi darà nient’altro se non un vantaggio enorme dal punto di vista estetico.

Il primo errore della mente, infatti, è quello di tendenzialmente associare l’idea di make up a l’utilizzo di, ad esempio, un rossetto. In realtà, nella maniera in cui lo concepiamo noi, utilizzare prodotti cosmetici di questo tipo significa migliorare la propria apparenza celatamente, ossia non rendendolo noto a nessuno.

Ognuno è libero di fare assolutamente quello che vuole con il suo corpo e la propria apparenza. Indubbiamente, nonostante ciò, ci troviamo in un paese nel quale si da enorme importanza all’opinione altrui, motivo per il quale siamo socialmente arretrati rispetto a paesi nei quali l’apparenza conta ben poco.

Se siete mai stati negli Stati Uniti, ad esempio, citando questo sciocco esempio, avrete di certo notato la minima importanza le persone danno a come si è vestiti: persone scalze o in pantofole da salotto nei supermercati, cosa che ovviamente in Italia non accadrebbe mai.

C’è chiaramente un limite a tutto, e di certo dobbiamo mantenere la nostra vanità, essenza stessa del perché noi italiani proprio per i sopracitati motivi siamo famosi in tutto il mondo per moda e fashion. Paradossalmente, però, riguardo all’utilizzo di trucco da parte della popolazione maschile ci troviamo anni luce indietro.

Negli Stati Uniti (anche qui facendo giusti riferimenti alla locazione nella quale siamo; in North Carolina la gente non è aperta di mente come lo sono i cittadini di New York, tanto quanto lo stesso discorso valga per chi abita in Molise e chi a Milano) l’espressione personale è non solo non discriminata ma anche appoggiata come testimoniano il crescente numero di maschi che utilizzano make up, e facendolo nel più femminile dei modi (vedi sotto). Giustamente, però, vi starete chiedendo: ma noi siamo in Italia, e quindi che cosa facciamo?

Il make up nel nostro paese

Di certo, a causa delle regole socioculturali imposte da questo paese, è sconsigliabile conciarsi in quella maniera almeno che il vostro status non lo permetta. Ma allora, che cosa significa truccarsi da uomo?

Truccarsi da uomo significa utilizzare prodotti cosmetici ma facendolo in modo da restare nel più completo anonimato, perciò non destando sospetti al prossimo che vi guarderà, che sia nella metro, per strada o sul posto di lavoro. E quindi, come fare? Limitandosi all’utilizzo di pochi prodotti.

Non a caso, trucco: s. m. [nel sign. 1, dal fr. truc, affine a truquer (v. truccare2); der. di truccare2] (pl. -chi). – 1. a. Inganno, artificio, espediente abile e astuto con cui si riesce a far vedere una cosa per un’altra, a nascondere o falsare la realtà, a fare giochi di destrezza e di prestigio. Usare fondotinta, bronzer, un correttore per occhiaie e un mascara invisibile, se usati con moderazione non verranno notati e vi garantiranno un boost impareggiabile.

Noi a Starboy Cosmetics stiamo lavorando su un set di prodotti essenziali all’interno di un packaging innovativo, semplice da applicare, ottimizzati per noi uomini e sopratutto invisibili.

 

Leave a Reply