Skip to main content

06:50 di mattina. La sveglia suona, a malapena riuscite ad aprire gli occhi mentre vorreste poter dormire per altre 10 ore: un classico. Scuola, lavoro, impegni che però sono inderogabili ma ai quali vorreste presentarvi nel migliore dei modi, di certo non facendo capire a tutti che il giorno prima avete fatto nottata, o siete andati a dormire molto tardi, per qualsiasi motivo esso sia. Cosa fare? In molti, oppressi dal preconcetto che usare cosmetici sia per sole donne, non faranno nient’altro che sciacquarsi il viso con acqua gelata, sperando che ciò aiuti e accettando passivamente di sorbirsi le occhiate di capi e colleghi alle loro visibilissime occhiaie. Errore tremendo. Oggi siamo circondati da centinaia di migliaia di prodotti, rimedi, metodi e chi ha più ne metta, ma paradossalmente: “trucco? Ma no!” ( – correttore occhiaie uomo).

Correttore Occhiaie Uomo

Per rimediare alle occhiaie c’è un prodotto specifico: il correttore. Il correttore è un un prodotto fondamentale nella sfera make up e ciò che lo differenzia dal fondotinta, già trattato in precedenti articoli, è il fatto che è più pigmentato che è il motivo stesso per cui viene applicato su parti del viso specifiche (imperfezioni, brufoli, occhiaie), a differenza del fondotinta che, applicato su tutto il viso, uniforma il colore della pelle.

Spesso usati in simbiosi, è importante la scelta giusta della colorazione del prodotto, così da poter avere un colore naturale ed uniforme. Generalmente, sono tre le forme di correttori disponibili sul mercato: in polvere, liquidi o a matita. Ci sono ovviamente correttori specifici, come anti-acne o idratanti

Come usarlo?

Ma allora quale correttore usare? Si può adoperare l’utilizzo della “ruota dei colori”. Vi starete chiedendo di cosa stiamo parlando, ma è ben più intuitivo e facile di quanto possa sembrare: colori opposti sulla ruota si neutralizzeranno. Questo è molto individuale dato che c’è chi può avere occhiaie di uno specifico tipo e e chi di un altro. Ad esempio, c’è chi ha occhiaie blu, chi più sul viola e chi più sul nero. Questo dipende dal tipo di pelle che abbiamo, e da quanto visibili sono le nostre vene. Essenzialmente, il colore verde neutralizzerà il rosso – ad esempio chi ha capillari rotti e di conseguenza tende ad avere rossore; il giallo neutralizzerà il viola; color lavanda sarà adeguato per chi ha un colorito giallognolo mentre color pesca sarà ottimo per chi tende ad avere occhiaie di colore blu – vene visibili o chi possiede una pelle color oliva o tendente al giallo.

Una cosa fondamentale: il correttore va sempre messo prima dell’applicazione del fondotinta, e soprattutto, è consigliabile partire con un applicazione minima, per non esagerare, dato che si può sempre aggiungere un tocco, ma di certo al mattino non si ha spesso tempo di passare ore davanti allo specchio.

Leave a Reply